Amore

Amore e affettività.

La persona è incompleta se non c’è nella sua vita un’altro con cui condividere le cose, la felicità.

Tutto diviene naturale quando non si nascondono i sentimenti e li giochiamo nella partita dell’amore.

L’affettività si trasforma in  amore di coppia quando nasce e sviluppa una armonia a due,  come nei pinguini imperatore che nel corteggiamento divengono coppia   solo quando riescono a creare una sessuale  oscillazione sincronizzata.

Quando ami una persona, fai qualsiasi cosa per renderla felice, viene lei prima di te, sviluppi un legame forte, continui a sognarla.

Chi ama tocca.

Chi ama tocca, dà e vuole calore, attenzioni, esclusività, azioni per emozioni, emozioni per azioni.

Se la coppia si è notevolmente allontanata e raffreddata, ci sono ancora concrete possibilità di riprendersi e ritrovarsi.

Occorre coraggio e altruismo di coppia e voglia di riprovare ancora ad amarsi, superando gli ostacoli che si sono frapposti.

L’amore richiede il calore dell’anima e dei corpi, fra loro rigenerati e sincronizzati.

Vanno riscoperti l’un per l’altro i regni dell’affettività, delle emozioni, dei sentimenti, della sessualità creativa appagante, dell’abbandono erotico.

Cuore, emotività e ragione.

Il cuore capisce e dà l’orientamento. E’ la nostra bussola biochimica globale. Ama la globalità percepita, non i dettagli distraenti o non importanti.

L’emotività colpisce, attira.

La ragione da sola, non capisce niente.  A volte sconfessa l’istinto, il feeling  del cuore, e allora è allarme rosso, siamo  a rischio di crash!

La ragione senza amore rende la vita di coppia illusoria, taroccata, inebriata dalla vacuità delle cose possedute. Appiattisce, edifica mondi inutili ed effimeri, costruiti sulla sabbia che il tempo e la noia spazzeranno via, lasciando dietro di sé il vuoto, il nulla, il senso di vite sprecate.

Trova sempre il posto e il momento giusto per l’amore!

La tempistica, il cogliere l’attimo improvviso ma fuggente dell’amore, la determinazione, la concretezza, il calore umano, fatto anche di profumo e fiori, sono gli ingredienti per avere successo in amore.

Tutti stiamo bene con persone allegre, rassicuranti, mature, sicure, che sanno capirci, comprenderci, che ci fanno entrare nella loro vita, che sono anche pronte a credere ancora all’amore.

La violenza sulle donne, mai!

Una cosa deve essere certa.

Se non mi rispetti, se usi l’aggressività verbale, ma specialmente fisica  verso di me, tua donna, tua amante, tua moglie, magari madre dei nostri figli, conto fino a tre come si fa giocosamente coi bambini per farsi ubbidire, non ti do una chance.

E’ finita per sempre, esci dalla mia vita, dalla nostra famiglia, esci per sempre da quella porta e non tornare mai più!

Il viaggio di coppia ha finito la sua corsa. Scendi! Io e i nostri figli restiamo.

La coppia d’amore non c’è più, la coppia genitoriale spero rimanga responsabilmente in piedi.

Vale ovviamente anche il suo opposto. Violenza sugli uomini, mai! Violenza nelle coppie gay e lesbo, mai! Che senso hanno i litigi feroci e infiniti, i mobbing nelle coppie, i  sequestri psicologici familiari? Niente! Meglio lasciarsi con onore, eleganza umana e  dignità! Meglio lasciarsi con cuori lacerati, che corpi dilaniati! La vita è sempre rilanciabile al meglio.

L’amore è ovunque.

L’amore è ovunque. L’amore è uno dei più grandi doni dell’esistenza umana. E’ a disposizione di ciascuno  di noi, è potenzialmente sempre dentro di noi.

I cuori di pietra non sono opera della natura, ma dell’egoismo umano. Tu hai sempre il potere di creare l’amore.

Chi è stato tanto amato da piccolo, amerà con facilità tanto da grande. Una  persona, che vive una vita magica d’amore dato e ricevuto, possiede fin  dalla nascita una perenne sorgente d’amore.

Una persona, che non è stata amata, deve uscire coraggiosamente dall’arido deserto emozionale dei suoi passati vissuti.

L’amore è il pennello della mente, di cui ci serviamo per colorare la nostra vita relazionale. L’essere umano è fisicamente un meraviglioso contenitore, ma, nello stesso tempo, è la pienezza di affettività, di emozioni, di sentimenti, di amore: una armoniosa unità dell’essere.