Famiglia Gay

Famiglia Gay.

Coppie Gay e Lesbo e Società.

La Società è un luogo in cui vivere bene, sviluppandosi dalla vita alla morte, con pari diritti e doveri, in un democratico contenitore di uguaglianza e pari opportunità.

Non devono sussistere discriminazioni di alcun genere, omosessualità compresa, diritto di esistere, lavorare, farsi una famiglia, amare, avere dei figli non necessariamente biologicamente prodotti.

Trasmettere loro la vita e i suoi valori, lanciarli autonomamente nella società nativa e poi nell’arena del mondo.

Coppie gay e lesbo, ed i loro figli a varia origine presenti, hanno diritto di fondare una famiglia come tutti , non quindi disuguale, emarginata, ma pubblica riconosciuta e garantita.

Non è facile essere gay, farsi una famiglia, muoversi bene e nella giusta direzione. Io per tutto ciò posso aiutarti. Contattami.

Famiglia Gay.

Le molteplici coppie nella Società moderna.

La vita è una sequenza di vissuti, situazioni, legami mutanti, interazioni sociali in perpetuo divenire: nasciamo, ci sviluppiamo, moriamo.

Alcuni generano, altri no, ma questo non ferma il flusso dell’umanità che è una generatrice di famiglie, diversificate in numerose tipologie generazionali e sociali compresenti.

Le unità sociali sono infinite, alcune codificate altre no.

Si sviluppano costantemente e velocemente sull’asse individuo-società, realizzazione personale-realizzazione sociale.

Tutte sono importanti, ci permettono di giocare le nostre individualità, le nostre aggregazioni e disaggregazioni.

I figli maschi e femmine di coppie gay o lesbo.

Se maschietto, wow, hai due papà complici maschi, basta che non facciano due contro uno! E se femminuccia, hai due papà modelli maschi, che abbondanza, basta che parlino bene delle donne a te e anche al tuo fratellino, altrimenti che ci state a fare lì?

Avere due papà vuol dire solo avere due papà che ti amano, tutto qui. Ti manca la figura femminile? Nessun problema. Fra i parenti e conoscenti ne troverai certamente di valide.

Per il resto le femmine le trovi dappertutto. La umanità è “femmina“, la sanità e la scuola ne sovrabbondano, magari ti viene la overdose da femmine. Scherzo ovviamente.

Famiglia Gay.

Il diritto di aggregazione primaria.

Il diritto di aggregazione primaria, quando, come, con chi voglio, è irrinunciabile gestione libera e associativa di noi stessi.

La famiglia è un io collettivo polimorfo, uomo/donna, donna/donna, uomo/uomo, famiglia tradizionale, famiglia gay e lesbo. Diritti e doveri sono insiti in ogni socializzazione.

La famiglia etero non è una città assediata da una esile minoranza di famiglie omosex, è solo una società che constata che potenzialmente e di fatto ci sono sempre state in essa altre tipologie di aggregazioni, certamente gay e lesbo, disponibili oggi anche a dare amore a troppi bimbi di nessuno.

Sono incomprensibili quei sistemi politici, sociali, religiosi, etnici, culturali, ideologici, che credono ancora alla favola dell’esistenza della costellazione familiare dominante etero.

Negli ultimi 50 anni il concetto di famiglia nel mondo ha subito profonde trasformazioni, rispecchiando l’apparire di un complesso pluralismo familiare, una umanità in cammino positivo, non ostacoliamola.

Il diritto naturale di fondare coppie gay e lesbo.

Coppie gay e lesbo hanno diritto di fare famiglia con i loro figli, come tutti gli altri etero.

E’ dato scientificamente accertato che non esiste alcuna controindicazione nociva ai figli.

Ai loro figli dico: i tuoi genitori omosessuali non vogliono che tu necessariamente diventi come loro, anzi, proprio perché forse hanno sofferto per farsi accettare, desiderano solamente che tu divenga quello che dentro di te ti sentirai di diventare sessualmente.

I tuoi genitori sono solo i tuoi genitori, a te poco importa che siano omosessuali.

Loro ti hanno voluto, cercato, trovato, adottato, amato, allevato, educato, socializzato, istruito, basta e te ne cresce. Essi sono genitori sociali come tutti e guai a chi li tocca.

Principio di uguaglianza giuridica e sociale della Famiglia Gay.

Il principio di uguaglianza è tale solo se paritariamente ingloba la minoranza, come ora sono numericamente nel mondo le famiglie gay e lesbo.

Per loro, la mancanza di diritti e le abnormi disuguaglianze sono evidenti sulla terra.

La cartina globale non lascia dubbi sulle nazioni avanzate col progresso e quelle fuori dal tempo.

Ci sono città modello di questa integrazione, ad esempio in Europa Vienna e Londra.