Risorse Umane

Risorse Umane.

Risorse Umane per un mondo globalizzato.

La gestione delle Risorse Umane ( Human Resource Management ) è una funzione del settore lavorativo che riguarda la valorizzazione delle persone.

Non va confusa con la “Direzione del personale” ( personnel manager/personnel management ) che ha come scopo la definizione del contratto di lavoro, la sua organizzazione e il suo rispetto.

Si tende a manipolare queste due sezioni o quasi a confonderle, ma è un errore.

Nemmeno un   barbaro e cinico uso dell’H.R. come copertura per operare ristrutturazioni aziendali finalizzate ai licenziamenti o similari è corretto e veramente strategico come business.

La nostra funzione più ricorrente rimane nel recruitment  (selezione per l’assunzione del personale ) e quella di individuazione dei candidati manager nota come head-hunting.

La Gestione delle risorse Umane. 

La Gestione delle Risorse Umane è un concetto più ampio, coinvolgente il recruitment, altre importanti aree verticali e orizzontali, le motivazioni, le personalità, la comunicazione e i rapporti funzionali al singolo e al sistema.

Le Risorse Umane riguardano attività come motivazione, valorizzazione, proattività, dinamismo, efficienza, soddisfazione, impegno e partecipazione del personale alle finalità di sviluppo umano e professionale proprio e per la produttività aziendale.

Svolgo attività nel counselling, recruitment, nella formazione.

Stendo profili personali e aziendali.

Aiuto a risolvere positivamente i problemi , sul caso singolo, sui team e altre aggregazioni, nel raccordo con i livelli  funzionali e di competenze.

Dispongo di strumenti per i colloqui valutativi, sul singolo o sui team.

Settore Manager.

Applico test  valutativi.  Valuto individualmente i manager nelle competenze praticate, premiate, ideali, leadership, profilo personologico ottimale.

L’aggiornamento individualizzato dei manager si ispira a programmi consolidati a tipologia “Intelligent Business”.

Tutto è però in velocissimo cambiamento a livello mondiale globale.

Non mi ispiro  tanto a modelli limitativi europei e italiani, ma a quelli internazionali, specie anglosassoni e americani.

Ritengo sviluppare quanto prima una importante offerta pratica e tematica  denominata Negotiation and Conflict Resolution.