Sessualità

Sessualità.

Il sesso è bello, attira, fa godere, fa accoppiare le persone. Le scelte di genere sessuale sono legate alla unica ed esclusiva evoluzione della singola persona.

L’Umanità esiste perché il sesso è piacere biologico, psicologico e riproduttivo.

Sesso ideale.

Si fa sesso con la propria persona coinvolta  con un’altra persona, in un processo globale d’attrazione,  di interesse  e compiacimento singolo e di coppia.

Si amano due corpi e due anime totalmente coinvolti e presi.

E’ di estrema importanza adorare nello stesso tempo e con disinibizione le proprie e le altrui parti intime genitali. Stravedere per esse è un’ottima stazione di partenza.

La sessualità e la sua realizzazione nella coppia sono doni di natura, eventi al massimo delle loro potenzialità, ma presuppone di aver avuto una buona e disinibita educazione sessuale familiare e culturale sociale.

Se nascono dei problemi significativi nel singolo o nella coppia, allora è fondamentale farsi aiutare da uno psicologo competente in sextherapy.

Sono a tua disposizione per conoscenza, esperienza, professionalità, riservatezza, sensibilità.

Non esitare a contattarmi. Il fai da te o i consigli amicali servono ben poco.

Sessualità e desiderio.

Desiderio e Sessualità sono  una coppia vincente e inseparabile e sono così strutturati. Il desiderio è la capacità di godere del piacere sessuale.

Il desiderio e la sessualità sono azioni e processi mentali, tanti e complessi. I più importanti sono l’intelligenza erotica, i processi razionali e volitivi, i focus sensoriali sensuali e sessuali, le immaginazioni e fantasie creatrici erotizzanti, il desiderio concreto del corpo del partner. Mente e corpo coinvolti, intrecciati, uniti nel dare e ricevere piacere sessuale, comprese eventuali scelte procreative.

La stazione di partenza è il corpo che, come coppia sincronizzata, coinvolge la mente,  con le sue fantasie e  le immaginazioni erotiche e, insieme ad essa, divengono passione travolgente.

E’ un’onda di piacere e di eccitazione che cresce, una concreta voglia di mangiare il libidinoso  piatto del sesso. Il tutto deve sempre partire dalla  libido biologica, che diviene poi passione erotica, che incendia l’eccitazione fino al suo apice.

Quattro sono le tappe: eccitazione, plateau, orgasmo, risoluzione.

L’orgasmo è il premio finale, il piatto gustoso appagante il corpo, i sensi, la persona totale. Esso è l’insieme delle contrazioni muscolari, soprattutto quelle registrate all’altezza della regione pelvica, con le quali si allevia la tensione e si sperimenta un’intensa sensazione di piacere, dopo la quale si torna alla apparente pace dei sensi, stazione in cui non è buona cosa sostare a lungo.

La caratteristica potenza sessuale di un individuo è influenzata dalla sua cultura condivisa.

Sessualità e attrazione sessuale.

Chi  fa ricercare fra loro un uomo e una donna, un uomo un uomo, una donna una donna, e diverse altre modalità all’interno dell’essere umano sessuato e alla ricerca del piacere di coppia ?

L’istinto sessuale, riproduttivo, di legame d’amore, di progetti sociali e di vita.

I Gay e Lesbo, e altri che compongono il mondo LGBT ( Lesbo, Gay, Bisessuale, Transgender ), scelgono le loro combinazioni attrattive, di compagnia, relazionali, di convivenza, di progetto di vita assieme. Serve massimo rispetto e accoglienza culturale e sociale dal variegato popolo etero.

La coppia convivente non può durare a lungo se sceglie di vivere in un “minuscolo monolocale dell’amore “ , auto referenziata.

L’eccessiva presenza nell’amore non è un investimento a due vincente.

Occorrono più libertà condivisa, più vita pubblica e sociale, più confronto esterno, più leggerezza, più discontinuità, più “ aria”, più compatibili spazi personali.

Sessualità, passione, attrazione, luce accecante e mistero.

Sesso biologico e sesso psicologico.

Le caratteristiche sessuali primarie sono gli organi riproduttivi associati con un sesso biologico, per l’uomo i testicoli e il pene, per la donna le ovaie, l’utero, la vagina, la vulva.

Queste zone maschili e femminili sono dette zone erogene, cioè produttrici dirette di piacere sessuale. Sono il sesso biologico.

Le caratteristiche sessuali secondarie si identificano nei tratti corporei associati al sesso biologico.

Sono le zone erotiche. Le zone erotiche sono ovunque, in tutta la mente e  il corpo dei due partner.

Non sono direttamente legate alla riproduzione, come i peli del viso, sì o no, il tono della voce, alto nella femmina, basso nel maschio. Ampiezza del bacino e del seno per le donne.

Si fa sesso con una persona desiderata, altrimenti non partono bene i preliminari e si trascurano le dissolvenze finaliPer fare del buon sesso occorrono passione, libido, istinto animale, eccitazione e magia emozionale intensa e autentica.

Essi, in una armonia d’insieme, corpo e spirito, producono una danza, un pas a deux di un pene con una vagina.  Sono coinvolti dalla direttrice d’orchestra, la mitica clitoride, con il suo misterioso punto G.

Così essi producono quell’abbandono totale ( “ la piccola morte “ ), quel piacere desiderato, fortemente voluto, goduto, che da sempre muove i viventi nel perpetuare la specie e la gioia di vivere.

Sessualità e orientamento sessuale.

Nel mondo attuale vi è più consapevolezza che l’orientamento sessuale non è  più un modello statico, ma dinamico. Proprio come il fascino sempre nuovo della moda, della narrativa, del cinema, dell’arte. Occorrono però delle regole.

La maggiore preferenza dell’orientamento sessuale nella ricerca di potenziali partners  è da sempre statisticamente la eterosessuale, heterosessual partner.

Hanno pieno diritto  di esistere e pieni diritti sociali gli individui che preferiscono una persona dello stesso sesso, homosexual partner, o sono bisessuali bipolari, bisexual  partner o transgender.

Sessualità e migrazione sessuale.

Negli umani è sempre stato presente, pur in dimensione minoritaria ed eccezionale, il desiderio di trasmigrazione sessuale di genere dall’uno all’altro sesso, oppure il rimanere fisicamente in un sesso che ti imprigiona, ma sentirsi psicologicamente nell’altro.

L’identità sessuale è in perenne evoluzione dall’inizio dell’umanità, dalla più diffusa eterosessualità, alle scelte gay e lesbo. La scelta transgender è recente e avviene con l’aiuto ormonale e chirurgico.

Le  scelte gay, lesbo, bisex e transgender, attivano però  delicati  problemi psicologici che, se non risolti, non fanno vivere bene la sessualità in sé, nel partner, nella società.

Tutti devono però accettare tutti! Essi vanno compresi, non stigmatizzati, emarginati, pregiudizializzati, ma capiti e aiutati a vivere serenamente le loro scelte sessuali.