La Fiducia. E' uno sguardo luminoso, carico di positività, seduttivo, che ti fa sognare e volerla.

La Fiducia e le sue espressioni facciali.

La Fiducia.

In se stessi, negli altri, nel sociale, lavorativo, in amore.

Quella di base è fondamentale nelle relazioni? Sì!

Fiducia di base.

Quando è solida verso se stessi e verso gli altri? Quando si valutano positivamente fatti, circostanze, relazioni.

Solo allora attiviamo una disponibilità di base verso qualcuno, quindi con un ritorno rassicurante di sicurezza e tranquillità.

Come valutare se un partner sta bene con l’altro? Ciò avviene se il rapporto si fonda saldamente sulla reciproca fiducia.

Se fra due persone esiste questa dinamica, allora si realizzano miracoli di vita e di progettazioni a lungo, assieme.

E’ far sentire il partner libero di gestire in modo autonomo i suoi spazi di vita privata e pubblica.

Diversamente, ci si sente prigionieri l’uno dell’altro e questa è una orribile sensazione da cui si vuole scappare.

La Fiducia. La Fiducia vigile, aperta al conoscersi, al divertimento, al lasciarsi andare, ma non abbindolare!

La Fiducia e la prudenza nei divertimenti e nei party notturni celebrativi.

I nemici della Fiducia.

Relazioni compromesse? Da Dove partire? Sempre dal ripristino del fidarsi l’uno dell’altro.

La dissoluzione della fiducia.

Quando viene meno, la magia dell’armonia a due termina. 

Diventiamo tesi e paurosi, diffidenti, in preda ad ogni dubbio.

In presenza, non di gelosia buona e fisiologica, ma disastrosa e pericolosa, anche l’amore più solido è ad alto rischio di frantumarsi.

Occorre farsi aiutare, parlarsi,  ascoltarsi, capirsi e ritornare alla piena fiducia reciproca di prima.

Tutti conosciamo per istinto quando c’è o non c’è più la fiducia.

La Fiducia. Ecco la giusta misura della fiducia. E' tale se è reciproca, affidabile e sincera.

La Fiducia e la fiducia in se stessi.

Le relazioni importanti esigono l’abbandonarsi l’uno all’altro.

La fiducia interpersonale.

Se analizziamo quella interpersonale, è una sensazione intensa positiva che ci permette di godere la nostra vita sociale, senza paura di venire giudicati, criticati, non apprezzati, emarginati.

Per sentirci ” vivi ” sul piano sociale, abbiamo bisogno di vivere pienamente la nostra vita pubblica, sentendoci accettati e a sua volta noi accettare gli altri.

La fiducia di coppia.

Quella di coppia si realizza quando il partner ci imita nella stima, ridandoci la fiducia con la nostra stessa intensità, a volte aumentata.

Come una pioggerella di vita primaverile, sentiamo avvolgerci e penetrarci da protezione, appoggio, fiducia  “unconditionally”.

Per stare bene assieme, servono, inoltre, sincerità, apertura d’animo nell’esprimere i nostri sentimenti in modo assertivo.

La Fiducia. E' l'espressione della tua maturità come persona. Sguardo sorridente, postura volitiva, autostima e self-confidence.

La Fiducia. Prima in se stessi e poi negli altri.

Perché duri, essa esige costanza e  reciprocità. Assolutamente sì!

Fiducia condivisa.

Dai e cerca di meritare fiducia. Questa è la formula magica.

Essa risiede più nei fatti e nei comportamenti, che nelle dichiarazioni verbali.

Ciò creerà un senso appagante di sicurezza e determinerà la sublime qualità della  vita in comune, di coppia e familiare.

Costruire una relazione di fiducia non è facile.

Ci vuole pazienza, tempo, impegno, altruismo, attenzioni percepite e attenzioni materializzate.

Tema correlato.