focus, Sentimenti

Elaborazione del Lutto. Non solo la persona amata se ne è andata per sempre, ma un pò anche tu.

Elaborazione del lutto. Processing of mourning.

Elaborazione del lutto.

Il vero lutto: il morto è morto.

Il lutto come morte fisica.

Il lutto è il sentimento di intenso dolore per la perdita di una persona cara. Più è intima e più tempo è stata con te, più forte sarà il dolore.

In occidente il lutto viene associato al colore nero. I luoghi della tristezza, del pianto, dello sconforto, sono la camera mortuaria, il rito funebre, il cimitero, la tomba, l’urna.

Poi tanti fiori di addio e una piccola luce ” eterna”, quasi metafora della vita oltre la morte.

Il morto ci sembra ancora vivo quando vediamo ancora il suo corpo, o la bara che lo contiene. Noi siamo lì a fargli tenera compagnia.

Solo il rito funebre, da sempre nell’umanità, ne decreta la morte e il vero addio!

Nel flusso dell’umanità nel tempo e nello spazio, scorrono i cicli della vita e della morte. 

La vita fisica e affettiva sono sempre soci con la morte. John Bowlby è lapidario:  ”Costruzione e rottura di legami affettivi, questa è la vera vita umana!”

Sono a tua disposizione per elaborare con te un percorso di superamento del grave lutto che ti fa tanto soffrire e forse piangere. Posso  offrirti  competenza e partecipazione umana empatica. Puoi farcela!

Elaborazione del Lutto. Il lutto a volte traumatico della fine di un amore, con divorzio imposto dal partner.

Elaborazione del Lutto e il lutto per il divorzio o la fine di un amore importante.

Elaborazione del lutto. I vari lutti di morte fisica o psicologica.

E’ come love addiction? In un certo senso sì. 

Il morto non è morto: il lutto d’amore!

Il lutto d’amore avviene quando un amore vero finisce.  Termina un legame d’amore che dava senso e riempiva la nostra vita.

Avevamo una nostra vita affettiva appagante e rassicurante l’uno verso l’altro. Il touch era il nostro linguaggio della felicità.

Ora tutto è finito, ma nessuno di noi due è morto. Il morto non è morto, questo complica il problema.

Come rifarsi una vita di legame d’amore quando non si riesce a darsene una ragione che tutto è finito per sempre?
Il lutto deve avere un esito positivo, dando libero sfogo alle proprie sensazioni.

Così dice Shakespeare: ” Dà voce alla sofferenza. Il dolore che non parla, imprigiona il cuore agitato e lo fa schiantare”.

Il “lutto animale”.

Anche gli animali hanno dolorosi e lamentosi lutti fisici ed affettivi.  Molto drammatici se sono cuccioli. Alcuni si lasciano morire, come fanno alcuni umani. Il lutto c’è anche per l’animale!

Il lutto traumatico.

Si ha il lutto traumatico quando avviene un decesso improvviso ed imprevisto della persona cara. E’ sempre straziante e inizialmente devastante. Non ci voglio credere. Non può essere!

Il ” lutto complicato”.

Si ha il lutto complicato quando non avviene l’elaborazione del lutto poiché non viene accettata la realtà irreversibile e il significato emotivo della perdita relazionale.

Elaborazione del lutto. E' importante farsi aiutare con un breve percorso di psicoterapia.

Elaborazione del lutto. Psychotherapy of mourning.

Elaborazione del lutto e suo piano psicoterapeutico.

Una breve psicoterapia per l’elaborazione del lutto? E’ molto utile.

Elaborazione del lutto. Le diverse modalità.

L’elaborazione del lutto, nella sua prima fase, dura circa da 6 a 12 mesi.

Seguono altre fasi di interiorizzazione e poi di superamento dell’evento traumatico. Ci vuole molta pazienza e coraggio per ritornare a vivere pienamente.

Ogni aiuto interno, razionale, emozionale, o esterno familiare, amicale, sociale è importante.

Ritornare quanto prima, fin dai primi giorni, alla vita privata di sempre è una strategia vincente e protettiva.

Il percorso comportamentale ed  emozionale, se necessario anche psicoterapeutico, ci aiuta a  superare la sofferenza e a rilanciare la vita.

Elaborazione del lutto.

Il modello a 5 fasi di Elisabeth Kuber Ross.

  1. Fase della negazione e del rifiuto.
  2. Fase della rabbia.
  3. Fase della contrattazione o del patteggiamento.
  4. Fase della depressione.
  5. Fase dell’accettazione.

Tema correlato:

Tristezza.